Pregare la parola e tradurla con arte

Lunedì 9 novembre 2015, alle ore 17, presso il Tempio Malatestiano di Rimini, si svolgerà la quarta conferenza pubblica dell’iniziativa Bibbia, traduzioni e tradizione. Aspetti interpretativi, culturali e religiosi, promossa dalla collaborazione tra la Fondazione Universitaria San Pellegrino di Misano Adriatico, l’Istituto Superiore di Scienze Religiose “A. Marvelli” e il Servizio di Apostolato biblico della Diocesi di Rimini.

Il titolo dell’incontro è Pregare la parola e tradurla con arte. La traduzione CEI 2008: criteri ermeneutici e pastorali. Relatore è Davide Arcangeli, docente di esegesi del Nuovo Testamento all’ISSR “A. Marvelli”.

A seguire l’intervento di Marcello Panzanini, membro della redazione della rivista “Parole di Vita” e docente all’ISSR di Ferrara, sul tema “Et inclinato capite, emisit spiritum” (Gv 19,30). Le pagine evangeliche sottese al Crocifisso giottesco della cattedrale.

Il coordinamento è di Marcello Zammarchi (Ufficio Liturgico Diocesano).

Questo ciclo di seminari di studio intende concentrare l’attenzione sul rapporto tra il testo biblico nelle lingue originali (ebraico, aramaico e greco), le sue versioni antiche e le traduzioni moderne con la loro influenza sulla cultura e sulla comprensione teologico/religiosa.
L’interesse per la traduzione della Bibbia, ancora e prima di essere uno specifico campo di indagine per linguisti, esegeti e antropologi, è un patrimonio comune che si è sempre accresciuto nelle varie epoche e nei vari contesti culturali e storici, dando origine a tutta una serie di riflessioni e di ambiti vitali (si pensi alla Bibbia di Lutero con cui fu resa omogenea la lingua tedesca) che hanno avuto riverbero nell’arte, nella letteratura e nella cultura.
Se si guarda ai testi biblici come «grande codice» (W. Blake) della cultura occidentale e sacra fonte d’ispirazione per le tradizioni religiose ebraica e cristiana, allora il confronto sulle traduzioni bibliche riguarda le scienze storico-archeologiche, paleografiche, letterarie, nonché le scienze bibliche e teologiche in una visione ecumenica e di dialogo interreligioso con l’Ebraismo e l’Islam.

Scarica il DEPLIANT (in pdf).



I commenti sono chiusi.

Per informazioni e prenotazioni

Uffici di informazione turistica di Rimini
tel. 0541 53399
email: mirabilia@lafabbricadeltempio.it